Verifica dell'esistenza in vita

Su questa pagina i beneficiari di prestazioni AVS/AI della Cassa svizzera di compensazione (CSC) o dell'Ufficio AI per gli assicurati residenti all'estero (UAIE) possono trovare le informazioni necessarie per farsi rilasciare un certificato di vita e stato civile da un’autorità competente.

illustrazione sulla verifica dell'esistenza in vita

Controllo sull’esistenza in vita dei beneficiari di prestazioni AVS/AI all’estero

La CSC/UAIE svolge controlli sull’esistenza in vita degli assicurati. Ogni anno invia il modulo «Certificato di vita e stato civile» a tutti i beneficiari di prestazioni. Il modulo è spedito per la prima volta un anno dopo l’inizio del diritto alla prestazione.

Affinché la rendita sia versata senza interruzione, è necessario rispedire il modulo entro 90 giorni alla CSC/UAIE di Ginevra, debitamente attestato dal comune o da un’altra autorità competente e legalmente riconosciuta.

Se il certificato non perviene entro il termine previsto, il versamento della rendita verrà sospeso automaticamente.

In caso di perdita del modulo «Certificato di vita e stato civile» originale inviato automaticamente una volta all’anno potete scaricare il seguente modulo:


Automatizzazione della procedura di verifica dell’esistenza in vita per alcuni pensionati AVS/AI

Dal 2022, grazie all’introduzione dello scambio di dati automatizzato tra diverse assicurazioni sociali e l'Ufficio centrale di compensazione, entrerà in vigore una nuova procedura di verifica dell’esistenza in vita. Le persone assicurate coinvolte da questo scambio non riceveranno più il formulario “certificato di vita” da fare attestare.

Una campagna d’informazione per le persone assicurate interessate verrà lanciata all’inizio dell’anno 2022 dalla CSC e dall’UAIE. La stessa verrà spartita nell’arco dell’anno. Ogni assicurato/a sarà così informato/a personalmente nel momento in cui avrebbe dovuto ricevere il modulo.


Annunciare un cambiamento

Lei è tenuta a comunicare immediatamente alla CSC/UAIE ogni cambiamento di situazione suscettibile di incidere sull’importo delle prestazioni, così come ogni cambio di indirizzo di domicilio o di pagamento.


L’Ufficio centrale di compensazione vi offre la possibilità di utilizzare IncaMail per inviare i vostri documenti

IncaMail è un servizio di codifica delle e-mail per l’invio semplice e sicuro di messaggi e documenti sensibili. Con l’interfaccia web di IncaMail spedite e-mail crittografiate con il vostro indirizzo e-mail personale.

In caso di invio tramite IncaMail, si prega di utilizzare solo l'opzione "Confidenziale".

L’UCC dispone di diversi indirizzi e-mail. Si prega di compilare uno dei nostri moduli di contatto per richiedere l'indirizzo e-mail per la spedizione.

Ultima modifica 14.07.2022

Inizio pagina

https://www.zas.admin.ch/content/zas/it/home/particuliers/obligation-d-informer-pour-les-rentiers/controle-de-l-exitence-en-vie-.html