Verifica dell'esistenza in vita

Su questa pagina i beneficiari di prestazioni AVS/AI della Cassa svizzera di compensazione (CSC) o dell'Ufficio AI per gli assicurati residenti all'estero (UAIE) possono trovare le informazioni necessarie per farsi rilasciare un certificato di vita e stato civile da un’autorità competente.

illustrazione sulla verifica dell'esistenza in vita

Controllo sull’esistenza in vita dei beneficiari di prestazioni AVS/AI all’estero

La CSC/UAIE svolge controlli sull’esistenza in vita degli assicurati. Ogni anno invia il modulo «Certificato di vita e stato civile» a tutti i beneficiari di prestazioni. Il modulo è spedito per la prima volta un anno dopo l’inizio del diritto alla prestazione.

Affinché la rendita sia versata senza interruzione, è necessario rispedire il modulo entro 90 giorni alla CSC/UAIE di Ginevra, debitamente attestato da un’autorità competente.

Se il certificato non perviene entro il termine previsto, il versamento della rendita verrà sospeso automaticamente.

Lei è tenuta a comunicare immediatamente alla CSC/UAIE ogni cambiamento di situazione suscettibile di incidere sull’importo delle prestazioni, così come ogni cambio di indirizzo di domicilio o di pagamento.

In caso di perdita del modulo «Certificato di vita e stato civile» originale inviato automaticamente una volta all’anno potete scaricare i seguenti moduli:

Ultima modifica 01.03.2018

Inizio pagina

https://www.zas.admin.ch/content/zas/it/home/particuliers/obligation-d-informer-pour-les-rentiers/controle-de-l-exitence-en-vie-.html