Informazioni per i fornitori di prestazioni

Dopo la prima fattura convalidata dall’Ufficio AI competente, i fornitori di prestazioni riconosciuti dall’AI ricevono un numero d’identificazione del fornitore (NIF). Questo numero viene comunicato al fornitore di prestazioni e deve essere indicato su ogni fattura.

È possibile inviare le fatture all’UCC nei seguenti modi:

  • in formato cartaceo: la sezione PPI riceve le fatture dopo la convalida degli Uffici AI. L’UCC le scansiona e quindi le registra nel sistema in vista della verifica e del pagamento;

  • in formato elettronico: l’invio delle fatture avviene in formato XML, il che accelera notevolmente i tempi di disbrigo.

L’UCC invita a preferire la fatturazione elettronica conformemente agli standard fissati dal:  

Esse consentono di ridurre il termine di pagamento rispetto all’invio di fatture cartacee e di accelerare i tempi di disbrigo, sia per l’AI che per il fornitore.

Le fatture elettroniche giungono direttamente nel sistema di registrazione dell’UCC, vengono verificate e convalidate online dagli Uffici AI competenti. Se la fattura soddisfa tutti i requisiti viene saldata automaticamente nei giorni successivi.

Le fatture vanno redatte nel formato XML standardizzato. I partecipanti sono identificati mediante il GLN («Global Location Number»), un numero a 13 cifre, e una piattaforma di scambio di documenti elettronic, ad esempio quella di: 

Le prestazioni fatturate vengono identificate grazie a codici fissati nei contratti tra i fornitori di prestazioni e l’AI.

I fornitori che intendono passare alla fatturazione elettronica possono rivolgersi alla sezione PPI e sottoporre le loro domande con il modulo di contatto seguente: prestationsennature@zas.admin.ch

Informazioni supplementari sono pubblicate sul sito del :

Grafico del numero delle fatture pagate per anno 2011-2016

Ultima modifica 23.03.2018

Inizio pagina

https://www.zas.admin.ch/content/zas/it/home/partenaires-et-institutions-/paiement-des-prestations-individuelles-avs-ai/information-a-l-attention-des-fournisseurs-de-prestations.html